Trattamenti Prevenzione Carcinoma Orale

  • Prevenzione Carcinoma Orale

NEL NOSTRO STUDIO SI ESEGUE IL TEST PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL CARCINOMA ORALE
Il carcinoma del cavo orale è un patologia gravissima.
Conta quasi trecentomila nuovi casi all'anno nel mondo, ed è tra tutti i tumori maligni, all'ottavo
posto per incidenza negli uomini e all'undicesimo nelle donne.
Il numero totale dei malati di carcinoma squamoso del cavo orale - che costituisce il 90% di tutti i tipi di tumore maligno in questa sede - ogni anno, è molto simile a quello che si registra per le leucemie e per i linfomi e maggiore rispetto a quello del carcinoma dell'utero o della prostata.
Fattori di rischio per il carcinoma del cavo orale sono il fumo ed il consumo di alcool, l'incidenza
più elevata si riscontra nel maschio, fumatore, con più di 50 anni.
La frequenza è, infatti, dieci volte maggiore nel sesso maschile, ma il numero dei pazienti al di sotto dei 45 anni e di sesso femminile sta aumentando in maniera vertiginosa, inoltre la sovrapposizione di fumo ed alcool aumenta il rischio in maniera esponenziale.
Questa malattia è in realtà facilmente prevenibile: l'eliminazione del fumo di tabacco e dell'abuso di bevande alcoliche, responsabili dell'80% dei casi di carcinoma squamoso del cavo orale,comporterebbe, in Europa e negli Stati Uniti, una riduzione pari al 60-80% dell'incidenza di questo tumore.
Altri fattori eziologici sono alcuni agenti infettivi (Candida, Herpes Simplex Virus,
Cytomegalovirus, Human Papillomavirus ecc.), fattori nutrizionali e dietetici, condizioni di scarsa
igiene orale, traumatismi cronici (ad esempio, da protesi), raggi UV: tutte concause per lo più
controllabili.
Se diagnosticato in fase precoce, la sopravvivenza a cinque anni è del 90%, ma se, come avviene nella maggior parte dei casi, viene diagnosticato negli stadi finali, la sopravvivenza scende sotto il 20% e comunque l'intervento per la rimozione del tumore è devastante.
Purtroppo ancora oggi il 60-70% dei carcinomi orali viene diagnosticato quando la malattia è in
stadio avanzato.
L'Odontoiatra e il Medico possono svolgere un ruolo di straordinaria rilevanza, la visita orale deve infatti prevedere anche l'osservazione attenta delle mucose delle labbra e delle guance, del palato e del pavimento orale sotto la lingua, dei pilastri palatini e della lingua stessa.
Però la malattia può essere presente pur non apparendo ancora visibile ad occhio nudo.
Ecco dunque che sistemi di screening innoqui e veloci da applicare al paziente alla poltrona
odontoiatrica hanno un significato importante nella prevenzione di questa grave patologia.
CHE COS'È' IL VIZILITE PLUS
II ViziLite Plus è un sistema per la diagnosi precoce del carcinoma orale approvato dalla Federai Food & Drags Administrations che negli Stati Uniti negli ultimi tre anni è stato adottato da uno studio su quattro.
COME SI ESEGUE IL TEST
II test consiste nel far sciacquare la bocca al paziente con una soluzione acida e poi illuminare le mucose con una luce chemiluminescente. Tutte le lesioni delle mucose appariranno bianche, le lesioni sospette vengono colorate con un colorante per tessuti vitali ed il paziente è inviato al patologo orale entro 24 ore.
L'adozione di questo protocollo nel nostro studio offre ai nostri pazienti un test semplice, innocuo,
economico e che, in caso di presenza di lesione tumorale può salvare la vita del paziente.

CHI DEVE SOTTOPORSI ALL'ESAME


Le persone con più di 40 anni, fumatori e/o che fanno abuso di alcool, le persone che hanno una storia famigliare di carcinoma orale, le persone che sono portatoci di lesioni cosiddette "precancerose", lichen, leucoplachia, eritroplachia, almeno una volta l'anno.

Allegati

INFO CARCINOMA ORALE
FAQ Carcinoma orale
Neoplasie del Cavo orale